Estratto Dispensa Studio Magnolo n.1 Gennaio 2017

Lo Studio Magnolo ha deciso di dotarsi di un nuovo strumento: l’ERP Alyante Enterprise, nell’ottica del miglioramento continuo e dell’aumento di competitività nel proprio settore di competenza. Lo Studio è sempre pronto a nuove sfide e ha deciso di dotarsi di uno strumento potente e innovativo. ERP significa Enterprise Resource Planning ("pianificazione delle risorse d'impresa"). Si tratta di un sistema di gestione che integra tutti i processi di business rilevanti di un'azienda. I vantaggi che si possono ottenere possono essere racchiusi in 10 punti:

1 - Controllare e snellire i processi aziendali

2 - Utilizzare nuovi “canali di vendita”

3 - Incrementare le attività commerciali

4 - Velocizzare la catena di fornitura

5 - Ottimizzare la Logistica e la movimentazione merci

6 - Limitare l’immobilizzo di denaro nei processi produttivi

7 - Migliorare i servizi e l’immagine aziendale

8 - Sviluppare il business del “post-vendita”

9 - Analizzare i dati e distribuirli agli utenti di frontiera

10 - Dialogare con il resto del mondo

 

La Nuova Sabatini

Dal 2 gennaio 2017 riparte lo sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, a valere sullo strumento agevolativo “Nuova Sabatini”, concessi a fronte di finanziamenti bancari quinquennali per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature. Sono stati stanziati 560 milioni di euro, al fine di continuare ad agevolare le piccole e medie imprese che intendono investire in beni strumentali. Con la Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017) è stato prorogato al 31 dicembre 2018 il termine per la concessione dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte delle piccole e medie imprese.

IRI 2017

IRI 2017 imposta sul reddito imprenditoriale. La nuova imposta, prevista dalla Legge delega per la revisione fiscale, insieme alla riduzione da 6 a 3 regimi contabili fiscali per le aziende, imprese e professionisti, all'aliquota sostitutiva del regime forfettario del 15% e precisi coefficienti di redditività fissati sulla base dei Codici Ateco potrebbe essere introdotta a partire dal 1° gennaio 2017, con la Legge di Stabilità 2017.

 

CULTURA CREA

Cultura Crea” è un programma di incentivi per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell'industria culturale-turistica e per sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. È promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse Prioritario II - PON FESR 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”).

Obiettivi

Il programma prevede tre linee di intervento per:

  • Supportare la nascita di nuove imprese nei settori "core" delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività;
  • Consolidare e sostenere l'attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici, promuovendo la realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all'arricchimento, diversificazione e qualificazione dell'offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori.

 

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF