Fatture 2017

L’art. 4 del D.L. 193/2016 introduce un nuovo obbligo chiamato “Comunicazione  dei  dati  delle  fatture   emesse   e ricevute”, corredato di sanzioni proprie. Dal 2017 tutti i titolari di partita Iva dovranno comunicare le fatture emesse, ricevute e registrate, insieme ai dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche Iva. I dati dei quali è richiesta la trasmissione sono i seguenti:

  • I dati identificativi dei soggetti;
  • La data e il numero di fattura;
  • La base imponibile;
  • L’aliquota presa in considerazione;
  • L’imposta;
  • La tipologia dell’operazione.

I contribuenti in proprio, o per il tramite di un intermediario abilitato, dovranno provvedere a comunicare ogni fattura emessa, ricevuta e registrata, purché rilevante ai fini Iva. Per l'omessa o errata trasmissione dei dati  di  ogni fattura, prevista dall'articolo 21, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito in legge, con modificazioni, dall'articolo 1, comma1, della legge 30 luglio 2010, n. 122, si applica la sanzione  di  € 25, con un massimo di € 25.000. Non si applica l'articolo 12  del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472.

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF