LA NOTIFICA PEC DELLE CARTELLE ESATTORIALI

Dal 1° giugno 2016, la notifica degli atti di riscossione destinati ad imprese individuali, società e professionisti iscritti in albi o elenchi avverrà unicamente mediante posta elettronica certificata PEC. A decorrere dal 1° giugno 2016, l’Agente per la riscossione dovrà notificare le cartelle esattoriali mediante invio di posta elettronica certificata all’indirizzo risultante dall’indice nazionale INI-PEC.

LE NOVITÀ SUGLI STUDI DI SETTORE

Gli studi di settore sono uno strumento che il fisco italiano utilizza per rilevare i parametri fondamentali di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese. La parte principale consiste nella raccolta sistematica dei dati che caratterizzano l'attività e il contesto economico in cui opera l'impresa, allo scopo di valutare la sua capacità reale di produrre reddito e sono impiegati per l'accertamento induttivo degli esercenti arti e professioni e imprese. Le importanti novità sugli studi di settore riguardano i casi di indicazione infedele dei dati, che non sempre precludono l’accesso ai benefici del regime premiale: la permanenza nel regime risulta sussistere, infatti, se restano confermate l’assegnazione ai cluster e le condizioni di congruità, coerenza e normalità. Risultano sanzionabili solo i casi in cui i dati e le informazioni, dichiarati in maniera infedele, risultano rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, in termini di assegnazione ai cluster di riferimento, di stima dei ricavi o dei compensi, di calcolo degli indicatori di normalità o di coerenza.

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF