LA NUOVA LEGGE DELEGA SUL TERZO SETTORE

È stato votato il 25 maggio 2016 in via definitiva alla Camera il disegno di legge Delega al Governo per la riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale. Gli aspetti positivi principali sono:

  • il tentativo di superare l’innata frammentazione del terzo settore attraverso il riordino e la revisione organica delle diverse discipline esistenti in un unico Codice del terzo settore, all’istituzione di un registro nazionale unico;
  • passaggio necessario a contribuire alla trasparenza di questo mondo;
  • alla revisione delle misure di agevolazione fiscale, al riordino in materia di servizio civile, alla scelta di un’unica sede di rappresentanza istituzionale come il Consiglio nazionale, purché preveda un coinvolgimento degli organismi di rappresentanza del terzo settore. Ulteriore aspetto d’apprezzamento è che le politiche di governo, promozione e indirizzo siano in capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale si compone di 12 articoli:

Articolo 1 - Finalità e oggetto;

Articolo 2 - Principi e criteri direttivi;

Articolo 3 - Revisione del titolo II del libro primo del codice civile;

Articolo 4 - Riordino e revisione della disciplina del Terzo settore e codice del Terzo settore;

Articolo 5 - Attività di volontariato, di promozione sociale e di mutuo soccorso;

Articolo 6 - Impresa sociale;

Articolo 7 - Vigilanza, monitoraggio e controllo;

Articolo 8 - Servizio civile universale;

Articolo 9 - Misure fiscali e di sostegno economico;

Articolo 10 - Fondazione Italia sociale;

Articolo 11 -  Disposizioni finanziarie;

Articolo 12 - Relazione alle Camere.

 

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF