LA STABILE ORGANIZZAZIONE: COSA CAMBIA?

La stabile organizzazione è una sede o un centro di affari non temporaneo attraverso il quale un'impresa commerciale non residente esercita la propria attività economica, producendo reddito nel territorio di un'altra nazione. A livello normativo tale concetto viene illustrato dall’art. 162 del TUIR e nell’art. 5 del Modello di Convenzione dell’Ocse. La stabile organizzazione rappresenta una articolazione della casa madre, non si presenta come un soggetto giuridico autonomo e i requisiti principali sono:

  • Elemento oggettivo
  1. Presenza di una sede di affari
  • Elemento Temporale - Spaziale
  1. L’organizzazione deve essere permanente
  • Elemento di Collegamento
  1. Svolgimento dell’attività mediante la sede di affari

L’individuazione geografica della Stabile Organizzazione non è una questione semplice in quanto da essa dipende l’indicazione dello Stato che ha diritto ad esercitare la “potestà impositiva” (ovvero lo Stato che ha il diritto di applicare le imposte) a carico del soggetto “non residente” che in uno Stato ha comunque posto in essere operazioni commerciali, mediante una struttura dipendente ed ivi localizzata in via permanente. Con il  Final Report dell’Action 7 del Beps (Base Erosion and Profit Shifting) pubblicato dall’Ocse  è possibile scoprire quali modifiche siano state apportate al concetto   di “stabile organizzazione”. Le principali modifiche vertono sui seguenti temi:

- la regolamentazione del cd. “commissionaire agreement”, ovvero la configurazione del contratto di commissionario alla vendita e l’esistenza di eventuali strumenti artificiosamente volti ad evitare l’incorporazione di una stabile organizzazione nello Stato estero;

- la definizione di attività preparatorie e / o ausiliarie, con particolare riferimento al contrasto avverso manovre eventualmente tese a frammentare artificiosamente il business (cd. anti fragmentation rule) sempre al fine di eludere la configurazione della stabile organizzazione del soggetto estero.

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF