Legge di Bilancio 2017-Assunzione di donne disoccupate-Fatturazione elettronica

Legge di Bilancio 2017

Agevolazioni per le assunzioni di studenti che hanno conseguito il titolo di studio o che hanno concluso il periodo di apprendistato di primo e terzo livello: è questa la misura inserita nella legge di Bilancio 2017, attesa alla Camera dei Deputati per l’inizio dei lavori parlamentari e che diventerà legge dello Stato entro fine anno. Il diritto all’agevolazione non è tuttavia automatico in quanto è necessario che i datori di lavoro presentino apposita domanda all’INPS; anche questo aspetto rappresenta un elemento distintivo rispetto alle precedenti misure di esonero previste nelle due precedenti leggi di bilancio.

Assunzione di donne disoccupate: incentivi 2017

Gli incentivi consistono nella riduzione del 50% dei contributi a carico del datore di lavoro, in relazione alle assunzioni effettuate, a decorrere dal 1° gennaio 2017, con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, a tempo determinato o con contratto di somministrazione, di donne di ogni età prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. Rientrano tra le professioni incentivate, la conduzione di veicoli e macchinari, le attività di progettazione, la direzione d’azienda e molte lavorazioni artigianali.

Fatturazione elettronica

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha definito le regole, e i termini, per poter procedere con la trasmissione telematica opzionale dei dati concernenti le fatture emesse, ricevute, nonché le relative variazioni.   L’opzione va esercitata entro il 31 dicembre dell’anno anteriore quello di inizio della trasmissione dei dati, e ha effetto per l’anno solare in cui inizia la trasmissione e per i quattro successivi. Le regole tecniche sono funzionali a garantire ai contribuenti Iva di poter esercitare l’opzione in questione già con riferimento alle operazioni che verranno effettuate dal 1° gennaio 2017.

 SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF