Spese sanitarie nel 730 precompilato: il 31 gennaio scade il termine per l’invio dei dati

Si avvicina la prima scadenza per il  modello 2017 che riguarda le spese sanitarie, inserite lo scorso anno nel 730 precompilato. Da quest’anno, oltre ai farmacisti e i medici, sono state incluse altre professioni sanitaria che non erano obbligate all’adempimento, come parafarmacie, psicologi, infermieri, esercenti di ottica, ostetrici, tecnici sanitari di radiologia medica, veterinari. Per quanto riguarda questi ultimi, essi devono trasmettere i dati relativi alle spese per medicinali sostenuti da persone fisiche che hanno animali a scopo di compagnia o attività sportiva.

Cosa inserire nelle spese mediche

Da quest’ anno l’ampliamento dei professionisti obbligati all’adempimento fa sì che le detrazioni riportate nel 730 precompilato siano più numerose.

Innanzitutto, mentre lo scorso anno sono stati reinseriti solo quelli richiesti con prescrizione medica, quest’anno il contribuente può riscontrare nella precompilata anche i farmaci da banco dispensati senza obbligo di ricetta . Oltre a questi ultimi, saranno inserite le spese che riguardano occhiali e lenti a contatto, cure veterinarie.

Come trasmettere i dati relativi alle spese mediche

I dati relativi alle spese sostenute per motivi sanitari vanno inviati attraverso il sistema Tessera Sanitaria, che prevede tre diverse modalità: data entry di ogni singola spesa, tramite l’applicazione web messa a disposizione dall’utente con funzionalità on-line; l’invio di ogni singola spesa tramite web service (SINCRONO); l’invio di un file .Xml con tutte le spese con web service. Il sistema TS è attivo 24 ore al giorno ed è possibile comprovare l’avvenuta ricezione dei dati dall’apposita ricevuta.

Tuttavia, il contribuente ha il diritto di opporsi alla trasmissione dei dati sanitari nonché al loro inserimento nel 730 precompilato. L’opposizione, che può essere esercitata anche oralmente, svincola il contribuente dalla firma della fattura, su cui il professionista riporterà la frase “il paziente si oppone alla trasmissione dal sistema TS ai senti dell’art. 3 del DM 31-7-2015”.

Prossime scadenze

Il prossimo appuntamento con la precompilata è il 28 febbraio, data di scadenza per la trasmissione dei dati da parte degli amministratori di condominio su interventi di ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica, acquisto mobili di elettrodomestici, in tutti i casi relativi alle parti comuni degli edifici, e da parte dei soggetti che hanno erogato rimborsi per spese universitarie, come gli enti per il diritto allo studio.

Scarica l'articolo in .pdf