Start up innovative: La composizione della crisi da sovraindebitamento

Le start-up innovative godono di un regime particolare ed agevolato per quanto riguarda la c.d. composizione della crisi. L’art. 31, comma 1, del Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179 (c.d. Decreto Crescita 2.0), convertito nella Legge 17 dicembre 2012, n. 221, ha stabilito che “la start-up innovativa non è soggetta a procedure concorsuali diverse da quelle previste al Capo II della Legge 27 gennaio 2012, n. 3”. La scelta di sottrarre tali imprese alle procedure concorsuali persegue un duplice obiettivo:

  • Diminuire i tempi della liquidazione giudiziale delle start-up in crisi, prevedendo un procedimento semplificato rispetto a quelli previsti dalla legge fallimentare, fondato sulla mera separazione del patrimonio destinato alla soddisfazione dei creditori concorsuali;
  • Evitare che l’imprenditore innovativo si veda in qualche modo limitare la possibilità di ripartire con un nuovo progetto imprenditoriale alternativo.

SCARICA ARTICOLO IN FORMATO PDF